Questo sito utilizza i cookie

Per offrirti la migliore esperienza possibile, il sito Web GAM utilizza i cookie. Puoi leggere qui le informazioni complete dei nostri cookie. La tua privacy è importante per noi e ti invitiamo a leggere la nostra politica sulla privacy qui.

OK

INFORMAZIONI SUI FONDI ARBF

Agli investitori sarà restituito il 100,5%* del valore del portafoglio

L’annuncio che sono stati incassati tutti i proventi derivanti dalla vendita degli investimenti restanti nei fondi ARBF rappresenta una tappa fondamentale per GAM. La nostra priorità è sempre stata, e sempre sarà, quella di salvaguardare gli interessi dei nostri clienti. Siamo pertanto lieti di poter restituire loro il 100,5% del valore di portafoglio*.

Continueremo a concentrarci sulle strategie che ci contraddistinguono e dove abbiamo chiare competenze d’investimento, con l’obiettivo di attingere a fonti di rendimento non tradizionali. Quest’approccio, insieme alla nostra forza nella distribuzione, ci aiuterà a soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti in tutto il mondo.

Ascoltate il breve messaggio del CEO di GAM, David Jacob, e del Direttore commerciale e della distribuzione, Tim Rainsford, a proposito della liquidazione delle strategie ARBF.

Sono fiducioso che la nostra attività uscirà rafforzata dalle sfide che abbiamo affrontato, i nostri team restano impegnati a creare valore e a fornire un servizio eccellente per i clienti.
David Jacob, CEO del Gruppo

ARBF Percentuali di rimborso – fondi con domicilio in Lussemburgo

ARBF Percentuali di rimborso - fondi con domicilio in Irlanda

ARBF Percentuali di rimborso - fondi con domicilio Cayman

Press Release (IT)

16 Luglio 2019

Testo del video (IT)

PRINCIPALI AREE DI INTERESSE E DI INTERVENTO

Aree di interesse

- Restare concentrati sui nostri clientiper aiutarli a conseguire i loro obiettivi d’investimento, puntando su una gestione veramente attiva di strategie diversificate

- Utilizzare i vantaggi derivanti dalla mancanza di una view della società, riducendo nello stesso tempo le complessità attraverso una semplificazione dei nostri sistemi e processi operativi

- Promuovere una solida cultura basata sulla collaborazione, sulla lealtà e sull’onestà che ci aiuti a rilevare eventuali comportamenti scorretti

- Impegnarci a continui controlli: migliorando costantemente le nostre tre linee di difesa, tra cui un approccio, basato sulle migliori pratiche, per chi segnala atti illeciti o irregolarità, che dev’essere ascoltato e tutelato in qualsiasi momento.

- Mantenere un dialogo continuo con i nostri dipendenti:ascoltando e incoraggiando il feedback internamente a GAM si crea un ambiente collaborativo

I continui progressi fatti negli ultimi anni

- Riesame della governance: abbiamo esaminato la coerenza e le modalità dei processi e dei controlli per ogni funzione allo scopo di applicare le procedure migliori a livello dell’intera azienda

- Il Chief Risk Officere il Group Head of Complianceriferiscono direttamente al CEO

- A partire dall’assemblea generale del 2019 nasce un nuovo comitato del rischio in seno al Consiglio di amministrazione

- Abbiamo rafforzato la politica della doppia firma: prendendo dei provvedimenti per garantire che i gestori del portafoglio non siano amministratori di nessuna delle nostre società di gestione degli investimenti, salvo che non sia previsto dalla legge

- Abbiamo definito un nuovo quadro regolamentare di Gruppo, attraverso l’aggiornamento delle procedure e la formazione; soprattutto su regali e intrattenimento, whistleblowing e conflitto d’interesse

- Continuiamo a intervenire in modo rigoroso sui casi di cattiva condotta, senza eccezioni

- Negli ultimi due anni abbiamo affinato le nostre tre linee di difesa

3 linee di difesa

1 linee di difesa

2 linee di difesa

3 linee di difesa

  • Nuovo responsabile degli investimenti a livello di gruppo
  • Nuovo responsabile dei controlli di front-office a livello di gruppo
  • Nuovo responsabile trading globale
  • Funzione di negoziazione titoli centralizzata
  • Ottimizzazione delle procedure operative nell’ambito di ogni team di investimento
  • Separazione tra ufficio legale e compliance con responsabili che riferiscono al CEO del gruppo
  • Rafforzamento della funzione di compliance relativamente a: prevenzione dei crimini finanziari, conflitti di interesse, consulenza normativa e sviluppo, supervisione della compliance
  • Assunzione di esperti senior nei ruoli di responsabile globale della supervisione dei rischi d’investimento, di responsabile globale del team di controllo degli investimenti e nel team dell’analisi degli investimenti, consolidati nelle funzioni di controllo del rischio
  • Riorganizzazione della funzione legale, coi ruoli di leadership distribuiti nel Regno Unito, nell’Europa continentale e negli Stati Uniti
  • Nuovo responsabile dell’auditing interno e reclutamento di responsabili dell’auditing con competenze IT e d’investimento
  • Più stretta collaborazione con la prima e la seconda linea di difesa

*Calcolo al 15 luglio 2019; e rappresenta la media ponderata per il patrimonio gestito dell’importo di ciascun fondo che dev’essere restituito agli investitori in percentuale del valore patrimoniale netto del relativo fondo al 3 settembre 2018 per i fondi lussemburghesi e delle Cayman, e al 4 settembre 2018 per i fondi irlandesi. La percentuale di attività da restituire agli investitori varia dal 99,7% al 101,5%, a seconda del fondo interessato. Queste cifre non sono definitive e possono essere soggette a lievi variazioni.

Disclaimer

Avvertenze legali
Le informazioni contenute in questo documento hanno unicamente fine informativo e non vanno considerate come una consulenza di investimento. Le opinioni e le valutazioni contenute in questo documento possono cambiare e riflettono il punto di vista di GAM nell’attuale scenario economico. Non siamo responsabili dell’accuratezza e della completezza delle informazioni contenute nel presente documento. I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati attuali o futuri.

L’investimento dovrebbe avvenire solo dopo attenta lettura del prospetto informativo in vigore e/o del regolamento del fondo, del KIID, dello statuto e del rapporto annuale e semestrale più recente, affidandosi inoltre alla consulenza di uno specialista indipendente in campo finanziario e fiscale.