The Disruptive Strategist – La California insegna

PER VEDERE I PRODOTTI E SERVIZI LOCALI

Seleziona il tuo Paese di domicilio

Il mese scorso, David Goodman e Pienar Maru di GAM Investments sono stati in California alla Goldman Sachs Communicopia & Technology Conference 2022, dove erano presenti 220 società.

23 novembre 2022

Hanno inoltre partecipato a due tour in autobus per incontrare i dirigenti, e David ha anche visitato la fabbrica della Tesla dove ha incontrato i rappresentati dei rapporti con gli investitori, visitato gli impianti produttivi e guidato il modello Y e S Plaid in un test drive (da zero a 96 km orari in 1,9 secondi!). David Goodman ci racconta cos’ha imparato durante il viaggio, tra nuove e vecchie idee, riscoperte per l’occasione.

Clicca qui per visualizzare la newsletter integrale Disruptive Strategist (in EN).

L’importanza del software per le aziende

I mercati hanno compreso da tempo l’importanza dei flussi di reddito ricorrenti. Con la transizione verso il digitale, le soluzioni software diventano fondamentali per i progetti dell’azienda, nonché vitali per le attività quotidiane di una moderna organizzazione. I principali rivenditori di software sono in grado di alzare continuamente i prezzi senza veder rallentare la domanda, e ciò produce margini elevati e stabili. È sempre più evidente che diverse società del settore software hanno acquisito un ruolo di importanza critica per l’attività dei propri clienti, soprattutto in una realtà che fa sempre più affidamento sul digitale.

Le attività di rilevanza critica differiscono da settore a settore, infatti per una società di taxi o di consegne è fondamentale disporre di un’app che consente di localizzare automaticamente i veicoli (AVL), mentre per una società di impianti idraulici un software di questo tipo potrebbe essere utile ma non di vitale importanza. Facciamo l’esempio di Guidewire. Il software di Guidewire fa funzionare tutti i principali sistemi di assicurazione del ramo danni, calcola i premi per le polizze, gestisce i sinistri e invia la fattura ai clienti. Escludendo dati analitici e altri moduli, le soluzioni di base InsuranceSuite hanno perso un solo cliente da quando esiste la società (fallimenti esclusi).

Omnicommerce in costante ascesa

I consumatori che acquistano da rivenditori con molteplici canali spesso spendono di più e sono più redditizi. Pertanto le soluzioni multicanale sono sempre più importanti per avere successo nella vendita al dettaglio. Le transazioni PoS, che in passato erano la soluzione di pagamento prevalente, sono cambiate molto dopo lo scoppio della pandemia da Covid. Le soluzioni multicanale sono fondamentali per garantire l’integrazione continua tra i sistemi online e offline. Il cliente ha un unico punto di riferimento che comprende punti di ritiro, acquisti online, oppure il ritiro presso un negozio. I clienti vogliono avere un’esperienza univoca, utilizzando più dispositivi e touch point, indipendentemente dal canale prescelto. Se 10 anni fa qualcuno avesse detto che la vendita al dettaglio sarebbe avvenuta via telefono, social media, tablet o chioschi interattivi, sarebbe stato deriso da tutti. Invece è esattamente quello che sta succedendo. L’omnicommerce sta diventando il principale vantaggio competitivo dei rivenditori nella realtà post-Covid.

Crescita dei dati

La necessità di disporre di database e infrastrutture di analisi dei dati di prossima generazione dipende dall’aumento esponenziale dei dati. Le soluzioni open source stanno acquistando rilevanza per poter disporre di tecnologie e processi standardizzati attraverso diversi rivenditori nel cloud. È possibile che le soluzioni integrate di intelligenza artificiale/machine learning (AI/ML) entrino a far parte delle moderne applicazioni e infrastrutture.

Lavoro ibrido

Il lavoro ibrido alimenta la domanda di piattaforme di prossima generazione che integrano funzioni di collaborazione e programmi di base per incrementare la produttività. Si punta sulla massima produttività ed efficienza in un ambiente collaborativo, ma ciò si può ottenere solamente se si utilizzano gli strumenti migliori. Tali soluzioni forniscono strumenti di videoconferenza per le riunioni online, l’archiviazione di documenti nel cloud per la gestione delle attività quotidiane, con tutte le funzioni disponibili in ogni dispositivo mobile, desktop e laptop.

Tutto dev’essere semplice, facile da usare e immediato. Indipendentemente dal suo ruolo nell’organizzazione, ogni dipendente dovrebbe essere in grado di gestire un’attività o risolvere un problema in un flusso di lavoro pratico.

Piattaforme

Per tutta la durata della visita a San Francisco, il termine ricorrente era “piattaforma”. Molte società vogliono avere un ruolo rivoluzionario nel proprio settore e diventare la “piattaforma” di riferimento. Quando l’utente entra nella piattaforma, entra in un ecosistema da cui diventa più difficile uscire. Aumenta così il tasso di fidelizzazione, nonché la potenzialità di upselling delle nuove offerte. D’altra parte, il cliente ha la possibilità di collegare e integrare più facilmente altre app, diventa più facile e più conveniente anche lo sviluppo di app in futuro. Le piattaforme stanno ricevendo molta attenzione da quando la tecnologia cloud ha reso più facile l’integrazione dei prodotti. Diventa infatti più semplice combinare diversi strumenti e app in un’unica piattaforma.

Il direttore commerciale di Microsoft, Judson Athoff, ha spiegato che “gli utenti hanno l’opportunità straordinaria di utilizzare applicazioni collaborative” e ha illustrato il progetto di Microsoft di ampliare l’offerta di Teams come piattaforma collaborativa. La value proposition, in linea con la filosofia “best-of-suite”, è l’integrazione in una piattaforma a basso costo e di alto valore a vantaggio della maggior parte se non di tutti i dipendenti di una società. Microsoft considera Teams una piattaforma aziendale fondamentale, più che uno strumento di comunicazione a compartimenti, che può mettere in collegamento e ottimizzare attività remote.

Le aziende con una strategia basata su piattaforma possono incrementare il mercato disponibile totale (TMA), fornire ai clienti più valore e, verosimilmente, durare nel tempo. I fornitori di software B2B in diversi settori hanno notato il passaggio dalle soluzioni composte da più elementi verso una strategia basata sulla piattaforma. Nel frattempo sono cresciuti i fornitori di soluzioni cloud-native, con un’intensa attività di fusioni e acquisizioni. La priorità in futuro sarà probabilmente l’adozione e l’integrazione degli approcci basati su piattaforma.

AV (veicoli a guida autonoma) e ADAS (sistemi avanzati di assistenza alla guida)

Sebbene la maggior parte delle imprese si aspetti notevoli limitazioni nella guida autonoma per almeno altri uno o due anni (per questioni geografiche, climatiche, requisiti di supervisione), abbiamo sentito spesso ripetere che le società che producono veicoli a guida autonoma sanno cosa serve per crescere nel lungo termine, per cui è possibile che i progressi in questi sistemi di guida sorprendano in positivo la comunità finanziaria in futuro (molti investitori sono naturalmente prudenti sulle tempistiche della guida autonoma per via dei ritardi storici).

Noi siamo sempre stati convinti che sia in corso un miglioramento esponenziale dell’informatica, della capacità di archiviazione e della connettività, e che tali progressi alimenteranno l’innovazione che, a sua volta, stravolgerà i business model in tutto il mondo. Il nostro viaggio in California ha confermato questa tesi. Il ritmo dei progressi tecnologici è senza precedenti e non ci sono segnali che stia rallentando.

Avvertenze legali:
Le informazioni contenute in questo documento hanno unicamente fine informativo e non vanno considerate come una consulenza di investimento. Le opinioni e le valutazioni contenute in questo documento possono cambiare e riflettono il punto di vista di GAM nell’attuale situazione congiunturale. Non siamo responsabili dell’accuratezza e della completezza delle informazioni contenute nel presente documento. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri così come di presenti o futuri trend. Gli strumenti finanziari menzionati sono riportati unicamente a scopo di esempio e non vanno considerati un’offerta diretta, una raccomandazione o un consiglio di investimento. Il riferimento a un titolo non rappresenta un suggerimento di acquisto o di vendita di tale titolo. I titoli indicati sono stati selezionati da un universo di titoli coperti dai portfolio manager per far meglio comprendere al lettore i temi presentati. I titoli citati non fanno necessariamente parte di un portafoglio e non rappresentano un suggerimento di investimento da parte dei portfolio manager. Non si rilascia alcuna garanzia che le previsioni saranno rispettate.

David Goodman

Investment Manager
Approfondimenti

Pieran Maru

Investment Analyst
Approfondimenti

Contattaci – Ci piacerebbe ricevere il tuo parere

Active Thinking

The Disruptive Strategist: Spunti e riflessioni dal Giappone

Kevin Kruczynski

Dall’anno della tigre a quello del coniglio: la ripresa dei consumi in Cina nel 2023

Jian Shi Cortesi

The Disruptive Strategist: Il grande ritorno delle azioni cinesi

Wendy Chen

Opinioni d'investimento

Contatto

Per contattare il team locale di riferimento, seleziona il tuo Paese di domicilio o visita la sezione Contatti e Sedi.