The Disruptive Strategist – Le reti private 5G L’Internet of Things in ambito industriale

PER VEDERE I PRODOTTI E SERVIZI LOCALI

Seleziona il tuo Paese di domicilio

Kevin Kruczynski di GAM Investments esamina le potenzialità delle reti 5G e il loro ruolo sempre più rilevante nell’ecosistema Industry 4.0, oltre a identificare i potenziali beneficiari di tali sviluppi.

28 novembre 2022

Clicca qui per visualizzare la newsletter integrale Disruptive Strategist (in EN).

Le reti 5G incrementano la velocità di 50 volte, riducono la latenza di 10 volte e aumentano la capacità di 1000 volte rispetto al 4G. Mentre i fornitori di servizi di rete ricercano l’app ideale in grado di accelerare e monetizzare l’adozione dei servizi 5G da parte degli utenti degli smartphone tradizionali, emergono rapidamente nuove possibilità di utilizzo commerciale (o B2B) che saranno un’importante fonte di crescita incrementale. È particolarmente evidente se consideriamo le applicazioni industriali, dove il 5G sta acquisendo un ruolo sempre più rilevante nell’ecosistema Industry 4.0.

Le smart factory, per esempio, integrano le innovazioni nel campo dell’intelligenza artificiale, della realtà aumentata e dell’automazione. Un’enorme quantità di macchinari, veicoli, robot, sensori, videocamere, sistemi software e persone devono comunicare in modo efficace in tempo reale. Considerato il numero dei dispositivi, la quantità di dati e l’importanza critica di molte di queste funzioni, ciò diventa possibile solamente con sistemi di comunicazione wireless sicuri, affidabili e rapidi. Le reti private 5G con una latenza bassissima oggi sono la soluzione ideale poiché consentono operazioni che non erano possibili con la tecnologia 4G o le soluzioni di rete Wi-Fi. Queste reti private possono inoltre essere progettate nel rispetto di rigorosi requisiti di sicurezza, i dati sensibili possono essere archiviati localmente e non devono necessariamente lasciare la rete.

Come è accaduto con altre innovazioni negli anni, le barriere all’ingresso per l’adozione di una nuova tecnologia sono alte: i dirigenti d’azienda faticano a visualizzare l’idea e sono riluttanti a impiegare ingenti capitali in tecnologie non ancora sperimentate, ma le cose stanno cambiando, man mano che le prime società utilizzano questi sistemi e acquisiscono un vantaggio competitivo, costringendo il resto del settore a seguire il loro esempio. La curva a S, ovvero la curva di adozione dell’Internet of Things in ambito industriale resa possibile dal 5G, secondo noi sta passando da una crescita lenta a una fase di crescita rapida. Tale cambiamento coincide con la razionalizzazione della catena di fornitura e con il fenomeno del nearshoring, ovvero la rilocalizzazione della produzione in un Paese vicino a quello di origine, dopo i problemi causati dal Covid e le tensioni geopolitiche.

Ericsson stima che le opportunità per i fornitori di servizi di rete dei nuovi usi industriali resi possibili dal 5G ammonteranno a 700 miliardi di dollari entro il 2030, e questo dovrebbe essere un ottimo incentivo per continuare a investire.

Figura 1: Ricavi potenziali per i fornitori di servizi resi possibili dalla tecnologia 5G

 
Fonte: Ericsson e Arthur D. Little. I dati fanno riferimento alla performance futura e tale previsione pertanto non è un indicatore affidabile della futura performance. Non si rilascia alcuna garanzia che le previsioni saranno rispettate.

Le potenzialità riguarderanno un’ampia gamma di settori e consentiranno un tasso di crescita elevato.

Figura 2: Mercato potenziale per il 5G

 
Fonte: Ericsson e Arthur D. Little. Unicamente a scopo di esempio.

Molte aziende lungo la catena del valore beneficeranno di questa crescita incrementale che farà da traino per molti anni. Il fabbisogno di reti più dense favorirà le società che forniscono impianti di rete come Nokia e Ericsson. Keysight Technologies, società leader nelle soluzioni di misura e test, sarà tra i beneficiari per via della crescente importanza dell’affidabilità della rete, il tempo di funzionamento, i test e le misurazioni sono fondamentali non solo per la rete ma anche per i dispositivi collegati. Tali sviluppi aprono inoltre nuove possibilità di utilizzo per la robotica e l’automazione in un’ampia gamma di settori che in passato hanno accolto con lentezza tali soluzioni. È un fattore positivo per i produttori di robot come Fanuc e ABB, ma anche per i pionieri della machine vision come Keyence e Cognex. Favorirà anche le aziende che forniscono soluzioni software industriali come PTC, Dassault Systemes, Trimble e Bentley Systems. Le società avranno bisogno di consulenza e competenze per lo sviluppo e l’applicazione di strategie di digitalizzazione, e secondo noi questo alimenterà la domanda di consulenti nel campo della trasformazione digitale, come Accenture, e di specialisti come EPAM Systems.

Avvertenze legali
Le informazioni contenute in questo documento hanno unicamente fine informativo e non vanno considerate come una consulenza di investimento. Le opinioni e le valutazioni contenute in questo documento possono cambiare e riflettono il punto di vista di GAM nell’attuale situazione congiunturale. Non siamo responsabili dell’accuratezza e della completezza delle informazioni contenute nel presente documento. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri così come di presenti o futuri trend. Gli strumenti finanziari menzionati sono riportati unicamente a scopo di esempio e non vanno considerati un’offerta diretta, una raccomandazione o un consiglio di investimento. Il riferimento a un titolo non rappresenta un suggerimento di acquisto o di vendita di tale titolo. I titoli indicati sono stati selezionati da un universo di titoli coperti dai portfolio manager per far meglio comprendere al lettore i temi presentati. I titoli citati non fanno necessariamente parte di un portafoglio e non rappresentano un suggerimento di investimento da parte dei portfolio manager. Non si rilascia alcuna garanzia che le previsioni saranno rispettate.

Kevin Kruczynski

Investment Analyst
Approfondimenti

Contattaci – Ci piacerebbe ricevere il tuo parere

Active Thinking

The Disruptive Strategist: Spunti e riflessioni dal Giappone

Kevin Kruczynski

Dall’anno della tigre a quello del coniglio: la ripresa dei consumi in Cina nel 2023

Jian Shi Cortesi

The Disruptive Strategist: Il grande ritorno delle azioni cinesi

Wendy Chen

Opinioni d'investimento

Contatto

Per contattare il team locale di riferimento, seleziona il tuo Paese di domicilio o visita la sezione Contatti e Sedi.