Questo sito utilizza i cookie

Per offrirti la migliore esperienza possibile, il sito Web GAM utilizza i cookie. Puoi leggere qui le informazioni complete dei nostri cookie. La tua privacy è importante per noi e ti invitiamo a leggere la nostra politica sulla privacy qui.

OK
False 6a1ec2e1-70e8-4600-bba0-081c8eac48c5

Comunicato Stampa

martedì 4 agosto 2020

GAM Holding AG annuncia i risultati del primo semestre 2020

Deflussi netti nel secondo trimestre decisamente inferiori rispetto al precedente e performance degli investimenti in via di miglioramento.

Operatività resiliente nel contesto di lavoro da remoto dovuto a Covid-19.

Accelerato il programma di miglioramento dell’efficienza, che risulta sulla buona strada per generare almeno CHF 65 milioni di risparmi sui costi totali entro la fine del 2020.

Nuova struttura di leadership della distribuzione commerciale per agevolare la focalizzazione su specifici segmenti di clienti.

Implementazione della piattaforma SimCorp come da programma, con upgrade significativo dell’infrastruttura tecnologica.

Masse in gestione (AuM) del gruppo pari a CHF 119,4 miliardi1 al 30 giugno 2020 rispetto a CHF 112,1 miliardi1 al 31 marzo 2020 e CHF 132,7 miliardi1 al 31 dicembre 2019; AuM di Investment Management pari a CHF 35,5 miliardi1 e Private Labelling a CHF 83,9 miliardi al 30 giugno 2020.


Investment management – Deflussi netti significativamente inferiori nel secondo trimestre

  • AuM totali di CHF 35,5 miliardi1 al 30 giugno 2020 rispetto a CHF 35,7 miliardi1 al 31 marzo 2020 e CHF 48,4 miliardi1 al 31 dicembre 2019.
  • Deflussi netti di CHF 8,5 miliardi e movimenti di mercato e valutari negativi di CHF 3,9 miliardi nel primo semestre 2020.
  • Deflussi netti significativamente inferiori, pari a CHF 2,0 miliardi nel secondo trimestre rispetto a CHF 6,5 miliardi nel primo trimestre.
  • Mantenuta la stabilità dei portafogli in un periodo volatile.
  • Margine da commissioni di gestione pari a 51,3 punti base (pb) nel primo semestre 2020, rispetto a 54,2 pb a fine 2019.

Private Labelling – Afflussi netti e margine migliorato nel primo semestre

  • AuM totali di CHF 83,9 miliardi al 30 giugno 2020 rispetto a CHF 76,4 miliardi al 31 marzo 2019 e CHF 84,3 miliardi al 31 dicembre 2019; afflussi netti di CHF 2,6 miliardi e movimenti di mercato e valutari negativi di CHF 3,0 miliardi nel primo semestre 2020.
  • Miglioramento del margine da commissioni di gestione salito a 4,5 pb nel primo semestre 2020, rispetto a 3,9 pb a fine 2019.

Performance degli investimenti in via di miglioramento nel secondo trimestre

  • Sull’orizzonte temporale dei tre anni al 30 giugno 2020, il 34% degli asset gestiti in fondi ha sovraperformato il proprio benchmark rispetto al 14% al 31 marzo 2020 e al 74% al 31 dicembre 2019.
  • Sull’orizzonte temporale dei cinque anni al 30 giugno 2020, il 39% degli asset gestiti in fondi ha sovraperformato il proprio benchmark rispetto al 17% al 31 marzo 2020 e al 78% al 31 dicembre 2019.
  • Il 52% e il 57% degli AuM di GAM monitorati da Morningstar2 hanno sovraperformato il proprio gruppo di riferimento sia a tre anni che a cinque anni al 30 giugno 2020, rispetto al 22% e al 60% al 31 marzo 2020 e al 27% e 86% al 31 dicembre 2019.

Il programma accelerato di miglioramento dell’efficienza rispetta i tempi

  • La riduzione delle spese totali, inclusi i costi fissi e variabili, pari ad almeno CHF 65 milioni per la fine del 2020 rispetto alla fine del 2019, prosegue come da programma.
  • Ulteriore semplificazione dell’attività con opportunità aggiuntive in termini di incrementi di efficienza nel 2021/2022.

Significativo upgrade tecnologico – Implementazione di SimCorp come da programma

  • La soluzione front-to-back totalmente integrata migliorerà l’esperienza dei clienti e la trasparenza, incrementerà l’efficacia operativa e genererà efficienze.
  • La transizione di una significativa percentuale delle capacità azionarie a SimCorp nel terzo trimestre 2020 e della maggior parte delle capacità obbligazionarie entro il quarto trimestre 2020 prosegue come da programma; transizione della parte restante alla nuova piattaforma nel primo semestre 2021.

Nuova leadership della distribuzione

  • Jeremy Roberts entrerà in GAM il 1° settembre 2020 come Global Head of Distribution. Jeremy collaborerà con il responsabile del ruolo appena istituito di Global Head of Institutional Solutions per guidare le vendite e la distribuzione di GAM.
  • Nuova struttura di leadership per agevolare la focalizzazione su specifici segmenti di clienti.
  • Risorse di specialisti di prodotto rafforzate e aumentate.

Agile working

  • I dipendenti lavorano da remoto da metà marzo mostrando produttività, collaborazione e impegno elevati.
  • Introduzione di un nuovo modo flessibile e agile di lavorare nel terzo trimestre del 2020, che migliorerà ulteriormente il nostro collaborativo ambiente di lavoro.

Proventi netti da commissioni e provvigioni pari a CHF 123,8 milioni, in calo da CHF 171,1 milioni del primo semestre 2019 per effetto della notevole contrazione delle masse gestite (AuM) dell’Investment Management.

Perdita ante imposte sottostante pari a CHF 2,0 milioni rispetto all’utile di CHF 2,1 milioni del primo semestre 2019, con utile per azione diluito sottostante rispettivamente pari a CHF (0,02) e CHF (0,01).

Perdita netta calcolata secondo i principi IFRS pari a CHF 390,1 milioni con utile per azione diluito calcolato secondo i principi IFRS pari a CHF (2,50) rispetto a CHF (0,32) nel primo semestre 2019, sostanzialmente a causa della svalutazione dell’avviamento di CHF 373,7 milioni, derivante principalmente dall’acquisizione di GAM da parte di Julius Baer nel 2005 e UBS nel 1999.


Peter Sanderson, CEO del Gruppo, ha dichiarato: “La performance degli investimenti delle nostre strategie è migliorata e abbiamo osservato deflussi significativamente inferiori nel secondo trimestre rispetto al primo.

La nostra operatività ha dato prova di resilienza e la produttività è rimasta elevata nello scenario del Covid-19 caratterizzato dal lavoro da remoto, stiamo inoltre compiendo buoni progressi con la nostra strategia. Il programma accelerato di miglioramento dell’efficienza, sostenuto dall’implementazione della piattaforma SimCorp, prosegue nel rispetto dei tempi e, in combinazione con la nuova leadership della distribuzione commerciale, rappresenta un passo importante dell’impegno di GAM a favorire la crescita a beneficio dei nostri azionisti.

I clienti sono alla ricerca di temi d’investimento che vadano oltre le attuali prospettive economiche e GAM è ampiamente in grado di offrirli grazie alle nostre strategie specialistiche a gestione attiva. Ritengo che i nostri prodotti, insieme a una piattaforma più efficiente, offrano a GAM rilevanti percorsi di crescita.”

Risultati del Gruppo nel primo semestre 2020

I proventi netti da commissioni e provvigioni hanno registrato un calo del 28%, scendendo a CHF 123,8 milioni rispetto a CHF 171,1 milioni nel primo semestre 2019, a causa di un AuM medio notevolmente inferiore nell’Investment Management. Le commissioni legate alla performance sono scese a CHF 0,8 milioni da CHF 5,4 milioni nello stesso periodo dello scorso anno.

I proventi netti di altra natura, che comprendono spese e proventi netti da interessi, l’impatto dei movimenti valutari, perdite e utili netti su investimenti di capitale d’avviamento e coperture, così come commissioni legate ai fondi e costi di servizio, si sono tradotti in una spesa netta di CHF 1,3 milioni rispetto a una spesa netta di CHF 3,8 milioni nel primo semestre 2019. Questo miglioramento dipende principalmente dai guadagni netti su cambi valutari rispetto alle perdite nette nel primo semestre 2019.

costi relativi al personale, pari a CHF 80,2 milioni, si sono ridotti del 23% rispetto ai CHF 104,0 milioni del primo semestre 2019. La remunerazione variabile ha subito un calo del 42% rispetto al primo semestre 2019, principalmente per effetto delle minori competenze maturate su bonus contrattuali e discrezionali a seguito della contrazione dei ricavi. I costi fissi del personale sono scesi del 15% grazie alla riduzione dell’organico, che è diminuito del 13% passando da 863 equivalenti a tempo pieno (FTE) al 30 giugno 2019 a 747 FTE al 30 giugno 2020.

Le spese generali sono passate a CHF 35,1 milioni con una riduzione del 33% rispetto ai CHF 52,1 milioni registrati nello stesso periodo dell’anno scorso. Questo risultato si deve all’implementazione del programma di miglioramento dell’efficienza nonché a minori spese professionali, di marketing e viaggio.

Il margine operativo nel primo semestre 2020 è stato negativo dello 0,6% rispetto al 3,4% positivo del primo semestre 2019. Il motivo va ricercato nel calo dei proventi netti da commissioni e provvigioni che è stato maggiore della riduzione delle spese.

Laperdita ante imposte sottostante è stata di CHF 2,0 milioni contro l’utile ante imposte di CHF 2,1 milioni del primo semestre 2019, a seguito di minori provvigioni e commissioni di gestione solo parzialmente compensate dalla riduzione delle spese.

Glioneri fiscali sottostanti per il primo semestre 2020 sono stati di CHF 1,5 milioni. Il livello sproporzionato di imposte rispetto al risultato ante imposte negativo dipende dai costi non tassabili della società holding e dall’impatto delle spese che non sono fiscalmente deducibili.

L'utile per azione diluito sottostante è stato negativo per CHF 0,02 rispetto al risultato negativo di CHF 0,01 del primo semestre 2019. Il motivo risiede nella maggiore perdita netta sottostante del primo semestre 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

La perdita netta, calcolata secondo i principi IFRS, è stata di CHF 390,1 milioni rispetto alla perdita netta rideterminata di CHF 49,7 milioni registrata nello stesso periodo dell’anno scorso. Questa variazione rispecchia in larga parte la rilevazione, da parte del Gruppo, di oneri di svalutazione non-cash pari a CHF 402,8 milioni, al netto di imposte, perlopiù riconducibili all’avviamento derivante principalmente dall’acquisizione di GAM da parte di Julius Baer nel 2005 e UBS nel 1999, e contratti con clienti e investment management (IMCC) in relazione all’acquisizione Cantab nel 2016.

AuM, flussi e performance nell’Investment Management

Movimenti degli AuM (in miliardi di CHF)

 

I deflussi netti dell’Investment Management nel primo semestre 2020 sono ammontati a CHF 8,5 miliardi, con movimenti di mercato e valutari negativi di CHF 3,9 miliardi. Ne risulta un AuM per CHF 35,5 miliardi1 al 30 giugno 2020, in calo rispetto ai CHF 48,4 miliardi1 di fine anno 2019.

Flussi netti per area di competenza

Le nostre strategie specializzate nel reddito fisso hanno segnato deflussi netti per CHF 5,7 miliardi, la maggior parte dei quali è stata registrata in marzo da GAM Star Credit Opportunities Fund e GAM Local Emerging Bond Fund. Nel caso di GAM Star Credit Opportunities, i deflussi hanno principalmente rispecchiato il ribilanciamento meccanico delle holding dei clienti investite tramite prodotti strutturati emessi da terzi sui fondi. I deflussi netti da entrambi i fondi sono notevolmente diminuiti sulla scia della stabilizzazione dei mercati a fine marzo e lungo il secondo trimestre.

Nell’azionario, i deflussi netti sono ammontanti a CHF 0,8 miliardi. I fondi GAM Star European Equity, GAM Swiss Sustainable Companies, GAM Star Asian Equity, GAM Asia Focus Equity e GAM China Evolution Equity hanno registrato afflussi, compensati da riscatti principalmente dai fondi GAM Japan Equity, GAM Global Eclectic e GAM Star Continental European Equity. I deflussi sono stati osservati soprattutto a marzo, ma in seguito sono significativamente diminuiti.

Le strategie multi-asset sono state interessate da deflussi netti per CHF 0,2 miliardi, soprattutto a seguito dei riscatti di clienti privati e alcuni mandati.

Gli investimenti alternativi hanno subito deflussi netti per CHF 0,7 miliardi dovuti in primo luogo ai deflussi dai fondi GAM Alternative Beta and GAM Multi-Emerging Market.

Le strategie Systematic hanno riportato deflussi netti per CHF 0,9 miliardi, principalmente determinati dai deflussi dai fondi GAM Systematic Core Macro e GAM Systematic Alternative Risk Premia.

La categoria a rendimento assoluto ha evidenziato deflussi netti per CHF 0,2 miliardi, gran parte dei quali ancora una volta a marzo e principalmente dovuti a riscatti dai fondi GAM Star Lux Merger Arbitrage e European Alpha.

Performance degli investimenti

Sull’orizzonte temporale dei tre anni al 30 giugno 2020, il 34% degli asset gestiti in fondi ha sovraperformato il proprio benchmark rispetto al 14% al 31 marzo 2020 e al 74% al 31 dicembre 2019. Sull’orizzonte temporale dei cinque anni al 30 giugno 2020, il 39% degli asset gestiti in fondi ha sovraperformato il proprio benchmark rispetto al 17% al 31 marzo 2020 e al 78% al 31 dicembre 2019. Le riduzioni a marzo sono principalmente dovute alle sottoperformance dei nostri maggiori fondi rispetto ai corrispondenti benchmark. Il 52% e il 57% degli AuM di GAM monitorati da Morningstar2 hanno sovraperformato il proprio gruppo di riferimento sia a tre anni che a cinque anni al 30 giugno 2020, rispetto al 22% e al 60% al 31 marzo 2020 e al 27% e 86% al 31 dicembre 2019.

AuM e flussi del Private Labelling

Movimenti degli AuM (in mil. di CHF)

Nel Private Labelling gli AuM totali hanno raggiunto CHF 83,9 miliardi al 30 giugno 2020, in leggero calo da CHF 84,3 miliardi di fine anno 2019. Gli afflussi netti di CHF 2,6 miliardi provengono in prevalenza da clienti esistenti, mentre i movimenti di mercati e valutari hanno avuto un impatto negativo per CHF 3,0 miliardi.

Gestione della liquidità e del capitale

La liquidità e gli equivalenti di moneta liquida sono stati pari a CHF 272,1 in calo dai CHF 315,8 milioni al 31 dicembre 2019, in ragione di effetti stagionali tipici come i pagamenti di retribuzioni, ma in rialzo dai CHF 251,3 milioni al 30 giugno 2019.

Il patrimonio tangibile rettificato al 30 giugno 2020 ammontava a CHF 178,3 milioni rispetto ai CHF 197,2 milioni di fine 2019 e CHF 174,4 milioni al 30 giugno 2019. Il calo da fine anno 2019 dipende principalmente dalla rivalutazione delle passività pensionistiche e dagli impatti valutari negativi.

Per quanto riguarda i dividendi, la politica a lungo termine del Gruppo rimane invariata e mira a distribuire dividendi pari ad almeno il 50% dell’utile netto sottostante.

Prospettive

Prevediamo un contesto di mercato ancora volatile e investitori ancora prudenti nei prossimi mesi. Tuttavia, i clienti sono alla ricerca di temi d’investimento che possano superare le attuali prospettive di crescita economica e GAM è ben posizionata per soddisfare questa esigenza con la sua offerta distintiva di prodotti a gestione attiva. Restiamo impegnati a perseguire la nostra strategia e siamo sulla buona strada per ottenere almeno CHF 65 milioni di risparmi sui costi totali nel 2020 e un’ulteriore semplificazione delle attività continuando a puntare su GAM per la crescita.


La presentazione dei risultati del primo semestre 2020 di GAM Holding AG ad analisti e investitori sarà trasmessa sul web il 4 agosto 2020 alle ore 8.30 (CEST). La presentazione ai media avverrà via webcast alle 10:00 (CEST). La documentazione relativa ai risultati (presentazione, relazione semestrale 2020 e comunicato stampa) è disponibile sul sito GAM.com.

 

Inclusi CHF 0,3 miliardi di fondi del mercato monetario, che GAM ha concordato di vendere a ZKB come annunciato nei risultati del primo semestre 2019.
Il confronto con il gruppo di riferimento (peer group) si basa sulla classificazione settoriale diretta Morningstar Direct Sector Classification, che costituisce lo “standard del settore”. Le indicazioni della classe azionaria in Morningstar sono state impostate per individuare la classe di azioni ad accumulazione istituzionale di più lunga data per ogni fondo in un dato peer group.
DCessione di un fondo di credito ipotecario a VZ Depotbank in aprile 2020.
Prossimi eventi:

21 ottobre 2020 Relazione intermedia sulla gestione terzo trimestre 2020
18 febbraio 2021 Risultati annuali 2020
21 aprile 2021 Relazione intermedia sulla gestione primo trimestre 2021
Per ulteriori informazioni contattare:

Charles Naylor
Global Head of Communications and Investor Relations
T +44 20 7917 2241
 
Media Relations
Ute Dehn Christen
T+41 58 426 31 36
Media Relations
Kathryn Jacques
T +44 20 7393 8699
 
Investor Relations
Jessica Grassi
T +41 58 426 31 37


Visit us at: www.gam.com

Follow us on: Twitter e LinkedIn

 

GAM

GAM è una delle maggiori società mondiali indipendenti dedicate esclusivamente alla gestione patrimoniale. Offre soluzioni e fondi d’investimento a gestione attiva a clienti istituzionali, intermediari finanziari e investitori privati. Oltre all’attività nel settore degli investimenti, GAM offre servizi di “private labelling”, che comprendono dei servizi di supporto a gestori di terzi. Al 31 dicembre 2019 GAM era presente sul mercato con 747 FTE in 14 paesi. Al 30 giugno 2020, i suoi centri d’investimento si trovano a Londra, Cambridge, Zurigo, Hong Kong, New York, Milano e Lugano. I gestori sono supportati da un’ampia struttura sales su scala globale. GAM, con sede centrale a Zurigo, è quotata al SIX Swiss Exchange con il simbolo «GAM». Il patrimonio gestito del Gruppo ammonta a CHF 119,4 miliardi1 (USD 126,0 miliardi) al 30 giugno 2020.

Disclaimer su dichiarazioni previsionali

Il presente comunicato stampa di GAM Holding AG (di seguito «la Società») contiene dichiarazioni previsionali che rispecchiano intenzioni, convinzioni o aspettative attuali e proiezioni della Società in merito a risultati futuri delle attività operative, situazione finanziaria, liquidità, performance, prospettive, strategie, opportunità della Società stessa e del settore in cui opera. Le dichiarazioni previsionali comprendono tutte le questioni che non costituiscono fatti storici. La Società ha tentato di identificare tali dichiarazioni previsionali con parole come «potrebbe/ero», verbi al futuro, verbi al condizionale, «dovrebbe/ero», verbi come «supporre», «intendere», «stimare», «anticipare», «proiettare», «ritenere», «cercare», «pianificare», «prevedere», «continuare» ed espressioni simili. Tali dichiarazioni sono rese sulla base di ipotesi e previsioni che potrebbero dimostrarsi erronee, nonostante la Società in quel momento le ritenga ragionevoli.

Queste dichiarazioni previsionali sono soggette a rischi, incertezze, ipotesi e altri fattori che potrebbero determinare differenze sostanziali tra i risultati effettivi della Società a livello di attività operative, situazione finanziaria, liquidità, performance, prospettive od opportunità, nonché dei mercati che serve o intende servire, e quelli espressi o suggeriti da tali dichiarazioni previsionali. Tra i fattori importanti che potrebbero determinare tali differenze figurano, ma non a titolo esaustivo: variazioni del business o di altre condizioni di mercato, sviluppi legislativi, fiscali e normativi, condizioni generali dell’economia e capacità della Società di reagire alle tendenze nel settore dei servizi finanziari. Altri fattori potrebbero causare differenze sostanziali nei risultati, nelle performance o nei conseguimenti attuali. La Società declina espressamente ogni responsabilità o impegno a rilasciare qualsiasi aggiornamento di, o revisione a, qualsiasi dichiarazione previsionale nel presente comunicato stampa o qualsiasi cambiamento nelle previsioni della Società, o qualsiasi variazione in eventi, condizioni o circostanze su cui si basano dette dichiarazioni previsionali, eccetto per quanto richiesto da leggi o regolamenti applicabili.

Invalid MyFavouriteContentDialogViewModel detectedTitleText or MessageText is not populated